IL SIGNOR RABBIA

CHE RABBIA!
Mireille D’Allancé, Babalibri 2012, collana bababum, prima edizione albo illustrato 2000.

Signor Rabbia è il modo assai gentile e tranquillo con cui Filippo ha deciso di chiamare il personaggio, o meglio la cosa rossa che in questo libro rappresenta il sentimento della rabbia, che tanto gentile e tranquilla non è. Questo la dice assai lunga sull’indole del mio lettore, sempre mite e sereno, quasi serafico. Ma prima o poi capita a tutti di dover fare i conti con un sentimento dirompente e a volte incontrollabile come la rabbia.

Il libro di cui sto per raccontarvi, come avrete capito, affronta un argomento complesso, se pur quotidiano, perchè non è mai semplice quando si parla di sentimenti ed emozioni. Ed è per questo che i libri possono essere un validissimo strumento e regalarci parole e gesti che noi fatichiamo a trovare. I libri per bambini poi hanno la straordinaria capacità di rappresentare la realtà attraverso forme semplici di racconto, ma contenenti una forza espressiva e un’efficacia dirompenti.

Oggi si parla di rabbia. “Brutta bestia” si è soliti dire! E infatti, come una cosa enorme e animalesca viene raffigurata in questo albo illustrato. La storia è quella del piccolo Roberto che dopo una brutta giornata, forse piena di piccole frustrazioni, torna a casa e sfoga tutto il suo malessere non ascoltando ciò che i suoi genitori gli dicono. Ancora agitato, viene mandato in camera sua dopo cena, a calmarsi. E qui succede qualcosa di imprevisto!

Il piccolo Roberto, tutto solo, sente pian piano qualcosa dentro di sé che sale, sale, sale…..fino a quando…

CHE RABBIA!

…Eccola, che esce all’improvviso una cosa grossa, rossa e che fa un po’ paura! Roberto allora lascia che quella cosa faccia tutto ciò che vuole. Così questa inizia a mettere a soqquadro l’intera cameretta di Roberto travolgendo tutto ciò che trova…il suo camioncino preferito, la lampada sul comodino, per non parlare dei suoi adorati libri e del cuscino sul quale fa sempre la nanna.

CHE RABBIA!

A poco a poco la rabbia di Roberto si calma, le sue cose vengono rimesse al loro posto…e anche la cosa rossa diviene sempre più piccola, ora non fa più paura e può essere posta in un luogo sicuro, chiuso, dove poterla tenere a bada.

CHE RABBIA!La scatola della rabbia è un luogo fisico

e immaginario allo stesso tempo.

E’ dove noi cacciamo il signor rabbia

dopo averlo fatto diventare piccino piccino.

 

Ma un consiglio mi sento di dare: vale la pena presentare il “signor rabbia” e raccontare di lui quando… non è presente, quando si è sereni e il problema non c’è. Sarà più facile ed efficace per i vostri lettori ricordarsene al momento giusto e saranno più disposti ad…. inscatolarlo!

Buone letture!

Età di lettura: 3+

Prezzo di copertina: 5,80 euro “Bababum”, 11,50 albo illustrato.

Articolo visualizzato:810 volte

Facebookmail

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *