MAMMA, COS’ E’ UN DETTAGLIO?

GLI UCCELI.
Germano Zullo – Albertine, Topipittori editore 2010, albo illustrato.

Davvero un capolavoro. Le tavole di Albertine, coloratissime, mostrano solo ciò che è essenziale al racconto e, così capaci di fare breccia nella fantasia di chi legge, inevitabilmente lo conducono e lo accompagnano all’interno della storia. “Gli uccelli” è quasi un silent book, ma le parole del testo, pur comparendo solo in alcune pagine, sono in grado di riempire l’intero albo di emozioni e, in seguito, suscitare domande.

Comodamente seduti sul nostro tappeto dei giochi, e delle letture, con Filippo da una parte ed Emma dall’altra, il libro aperto sulle mie ginocchia, qualche giorno fa iniziammo a leggere “Gli uccelli”. Ed ecco le prime pagine: una strada qualunque, in un posto non precisato, sormontata da un cielo blu limpido. Silenzio.

Giro pagina e appare all’orizzonte un camioncino rosso lungo la strada gialla. E ancora silenzio, e mentre io cerco di simulare un racconto a partire dalle immagini, si sente: ” Mamma gira ancora, vediamo cosa succede!”. Ipnotizzati dal silenzio dovuto all’assenza di testo, ma del tutto catturati dalle immagini, erano ansiosi di proseguire nel racconto.

GLI UCCELLI

Giro pagina e il camioncino rosso, ora in primo piano, è quasi arrivato alla fine della strada. Si ferma vicino ad un dirupo.

” Certi giorni sono diversi”.

Ed ecco che dal camioncino rosso scende un signore che va ad aprire il portellone posteriore del camion. Ne esce una moltitudine di uccelli colorati che prendono il volo e felicemente si librano nell’aria.

Gli-uccelli1

“Potrebbero sembrare giorni qualunque”.

Ma accade qualcosa. Non tutti gli uccelli sono volati via, uno, piccolo, minuscolo, è rimasto sul camion. Il signore del camioncino se ne accorge. Cosa fare?

“Ma hanno qualcosa in più. Non molto. Solo un dettaglio (…) Di solito, non ci si fa caso.  Perchè un dettaglio non è fatto per essere notato. Ma per essere scoperto”.

Il signore del camioncino decide di non abbandonare il minuscolo uccellino, ma di aspettare finchè non avrà imparato a volare. Attende insieme a lui quel momento. E quando il minuscolo uccellino spicca il volo, egli rimane lì, contento, ad osservare ciò che accade. Poi risale e riparte sul suo camioncino rosso. Ma l’attenzione e la cura che il signore del camioncino ha avuto verso quel piccolo e minuscolo dettaglio non passerà inosservata, e qualcosa di meraviglioso accadrà!

GLI UCCELLI

“Un dettaglio è un tesoro. (…) Non c’è tesoro più grande di un piccolo dettaglio. Un solo, minuscolo dettaglio può illuminare una giornata. Un solo minuscolo dettaglio può cambiare il mondo”.

GLI UCCELLI

Buone letture!

Età di lettura: 3+

Prezzo di copertina: 15,00 euro.

Articolo visualizzato:830 volte

Il libro è acquistabile qui.

Facebookmail

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *