LEGGERE AI (VOSTRI) BAMBINI

L’estate è meravigliosa, sembra di avere tanto tempo. Le giornate si allungano e così anche le sere e anche chi, normalmente, pensa di non avere molto tempo, magicamente sente di possedere uno o due orette in più ogni giorno. Uno “spazio” che ci aiuta ad essere più rilassati; sarà per questo che dicono che in estate, ma soprattutto in vacanza, è il momento giusto per acquisire buone e nuove abitudini!

Leggere ai vostri bambini è sicuramente una di quelle sane e buone abitudini che potrebbero essere abbracciate in questo periodo. E’ per questo che ho pensato di condividere, alla vigilia della partenza per la nostra vacanza, la mia ricetta per i momenti di lettura condivisa.

Tutto nasce dai tanti momenti passati a leggere con i miei bambini e dalla passione per la lettura che non ci ha mai lasciati, affinata con il tempo dall’esigenza e dalla curiosità di approfondire i molti aspetti di questa fantastica esperienza. E dunque:

Il primo aspetto da tenere in considerazione è che il momento della lettura è un momento importante, intimo e di relazione.

Va da sé che per tutta la durata del racconto la TV rimarrà spenta, i videogiochi andranno in pausa e così qualunque altra distrazione che renderebbe la lettura difficoltosa. Sarete voi con i vostri piccoli. La vostra voce sarà l’unico suono importante, e lo stare vicini sarà vissuto come un momento di coccole lunghissimo!

Per mantenere attenti e catturare i nostri giovani lettori occorre stare comodi! E’ dunque molto importante la scelta dello spazio destinato alla lettura.

Con il tempo vi accorgerete che lo spazio in questo caso avrà ben più che una semplice valenza pratica. Sarà il luogo scelto perché è quello dove si può stare più vicini, dove i bimbi saranno liberi di assumere la posizione migliore per ascoltare la voce della mamma, o del papà, mentre legge. Dove la voce della mamma, o del papà, non subirà alcuna distrazione, perché quando si è lì e in quella posizione, per i prossimi minuti, mamma e papà non baderanno ad altro, quasi fosse una promessa non detta.

MAMMALEGGENDOE’ chiaro che il luogo può variare a seconda di dove ci si trovi. Per noi il luogo prescelto quando leggiamo è il nostro morbido tappetone verde a fiori ai piedi del divano. Sta lì da quando Filippo ha otto mesi, ed è da sempre il luogo privilegiato dei nostri momenti raccolti, come può esserlo la lettura. Alla sera ci si sposta, come è naturale, sui loro letti, ma anche qui, secondo un “rito” che si ripete tutte le sere.

In vacanza o in viaggio bisognerà scegliere il luogo adatto. Per noi i più suggestivi sono stati al mare, in tenda alla luce soffusa della lampada alogena, anche se la lettura durava poco perché il sonno li avvolgeva quasi subito. In montagna, rannicchiati nel letto di sotto di un vecchio letto a castello!

La scelta del libro non deve essere casuale e deve rispettare, dove fosse possibile, le esigenze e gli interessi del lettore!

MAMMALEGGENDOIl mondo dell’editoria per ragazzi è davvero vasto e non tutto di qualità.

Per non perdervi in questo labirinto fatevi aiutare da bravi librai o bibliotecari del settore.

Dopo una bella chiacchierata sapranno di certo condurvi nella scelta, ma a voi spetterà l’ultima parola.

Cercate di non proporre mai libri che non conoscete o che non avete avuto modo di leggere in anticipo. 

Il rischio più grosso, se non si legge in anticipo un libro da proporre ai vostri bimbi, è quello che trovare brutte sorprese che non immaginavate o argomenti e modi di comunicare che potrebbero spiazzarvi e mettervi in imbarazzo. Vi trovereste nella condizione di dover rispondere ai mille perchè dei lettori senza esserne pronti, e noi genitori sappiamo bene quanto possa essere difficile uscire indenni da certe situazioni! La lettura di un libro è uno strumento e un’occasione importante per comunicare con i vostri bambini, non sottovalutatela .

Quindi, prendetevi tutto il tempo che serve per leggere (in anticipo) il libro scelto, siate pronti a rispondere ad ogni domanda, senza fretta, godendo di ogni momento e lasciandovi sorprendere dai vostri giovani lettori.

Questi i miei suggerimenti, questa la mia esperienza. Spero che per molti di voi l’estate sia un buon inizio per diventare delle mamme e dei papà….leggendo!

Buone letture …e buone vacanze!

 Articolo visualizzato:1.837 volte

 

Facebookmail

This article has 2 comments

  1. Pingback: Un primo traguardo! - mammaleggendo

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *